smart_woriking

Bando Smart Working: da Regione Lombardia l’avviso a sostegno delle imprese

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Regione Lombardia ha pubblicato un avviso pubblico allo scopo di promuovere iniziative di smart working, un modello organizzativo che consente una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro.
Adottare piani di smart working consente di incrementare la produttività e aumentare il benessere di lavoratori e lavoratrici.

A chi è rivolto l’avviso?
Ai datori di lavoro, iscritti alla Camera di Commercio o in possesso di partita IVA, con almeno 3 dipendenti, ed è finalizzato a sostenere due tipologie di azioni:

  • Azione A: servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working con relativo accordo aziendale o regolamento aziendale approvato e pubblicizzato nella bacheca e nella intranet aziendale
  • Azione B: acquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di smart working

In qualità di Ente Accreditato, Cescot Bergamo assisterà le imprese per percorsi di formazione e servizi di consulenza previsti dall’Azione A.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 2 aprile 2020 fino al 15 dicembre 2021.

Altri articoli

Calendario Sicurezza 2021

Di seguito il calendario dei corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro previsti dalla normativa vigente organizzati per

Emergenza Covid 19 in Lombardia

due nuove ordinanze del Ministro della Salute e di Regione Lombardia (in vigore dal 22 ottobre al 13 novembre 2020) Emergenza CoronaVirus